Terme, natura e benessere

Il Sentiero del Nobile

Il Sentiero del Nobile prende il nome dal Vino Nobile di Montepulciano; ed infatti, questo sentiero si sviluppa lungo la collina, tra coltivazioni sulle quali prevale la parte a vigneto, e lambendo il centro storico della città. Sono in tutto 18 km., che si raccordano con altri tracciati riscoperti e censiti per il loro valore storico, culturale e paesaggistico.

Il Sentiero del Nobile consente di entrare in contatto con i vari aspetti di Montepulciano, a partire dal paesaggio rurale. Nei suoi 18 km di sviluppo, il percorso – che è aperto a pedoni, ciclisti e cavalieri – consente di capire veramente la città e il suo territorio, andando alla scoperta della cultura dei luoghi, della storia e di come il paesaggio sia stato mantenuto, disegnato e custodito nei secoli dal susseguirsi delle generazioni.

La partenza è dal Santuario di Sant’Agnese, in prossimità di Porta al Prato; si prosegue poi verso il Tempio di San Biagio per intraprendere quindi una discesa, tra oliveti e vigneti, verso la Val di Chiana. Qui, il sentiero si interseca con quello della Bonifica. Questo percorso, che si inserisce nei 7.000 km di percorsi già censiti in Toscana, stato progettato ricostruendo l’antico cammino che dalla non lontana Via Francigena – per mezzo del Sentiero della Barlettaia, che arriva da Pienza – conduceva verso i territori interni della Toscana e dell’Umbria, andando a riunirsi certamente con il tracciato dell’antica Via Lauretana. Il progetto di recupero del sentiero è stato redatto in base al disciplinare della Rete Escursionistica Toscana, con l’utilizzo di strumenti cartografici georeferenziati.

Sito ufficiale della ASD Cerro Bike

Opuscolo e cartina

Planimetria percorso

Per scaricare la traccia GPX cliccare qui

I biker ci guidano lungo il “Sentiero del Nobile”